About

China Files è un'agenzia editoriale che produce servizi giornalistici (scritti, audio e video) e di comunicazione.

China Files ha una sua parte editoriale formata da persone che sono in Cina e India e che si occupano di Asia, con lo scopo principale di fornire una copertura il più possibile completa e approfondita di quanto accade nell'area asiatica.

Il nostro scopo è quello di scrivere, raccontare gli eventi e i processi che interessano un'area così distante dall'Italia, ma ormai inserita in un sistema globale di interdipendenza.

China Files ha una sua parte di comunicazione che fornisce servizi riservati ad enti, istituzioni, privati attraverso servizi di rassegne stampa, clipping, ufficio stampa e organizzazione di eventi legati al mondo editoriale.

China Files per la parte editoriale realizza:
- servizi giornalistici
- inchieste
- reportage 
- ebook e libri
- ebook "singles" 
- contenuti per il web


China Files per la parte di comunicazione realizza:
- rassegne stampa sui media cinesi (generali, personalizzate, di settore)
- clipping di temi specifici su stampa cinese
- newsletter (contenuti, design, distribuzione, report)
- attività di ufficio stampa
- conferenze stampa
- attività editoriale business to business
- localizzazione e progetti editoriali sul territorio cinese
- servizi di traduzione

China Files collabora (o ha collaborato), tra gli altri, con: Il Fatto Quotidiano, Il Manifesto, Internazionale, Linkiesta, Lettera43, Il Fatto Quotidiano on line, Rassegna.it, East, Left, Wired, Alfabeta2, Espresso on Line, Il Reportage, The Towner, Il Venerdì di Repubblica

China Files produce servizi audio, tra gli altri, per: Radio Popolare, Radio Svizzera Italiana, Radio Colonia.

China Files produce servizi video, tra gli altri, per la RAI

China Files traduce autori e personaggi del blog cinese, attraverso il servizio e sito internet Caratteri Cinesi

China Files produce servizi editoriali e di comunicazione per Unione Europea in Cina, Beijing Design Week, Banca Intesa, Il Mio Vino e altre aziende private.


La redazione di China Files Italia


Direttore

Gabriele Battaglia - È milanese e vive a Pechino. Corrisponde per Radio Popolare, collabora con Il Venerdì di Repubblica e con le altre testate a cui China Files fornisce contenuti. In una vita precedente è stato reporter e corrispondente dalla Cina per PeaceReporter ed E-il mensile; in due vite precedenti, è stato redattore a Virgilio.it. Ha scritto per Asia Times e altre testate in lingua inglese. È autore dell'e-book "Fucili contro Burma" (2014, con Nicola Longobardi) e del documentario "Inside Beijing" (2012, con Claudia Pozzoli).
Twitter: @Chen_the_Tramp


Caporedattore

Matteo Miavaldi - Sinologo emigrato nel subcontinente indiano, è caporedattore di China Files e collaboratore da New Delhi per il manifesto. Vive in India dal 2011 ed è autore di "I due marò. Tutto quello che non vi hanno detto", edizioni Alegre. Per East online dal 2013 tiene il blog Elefanti a parte, senza aver mai utilizzato il termine "elefante" come metafora dell'India.
Twitter: @majunteo


Redattori

Alessandra Colarizi - Classe '84, romana, bazzica l'Estremo Oriente dal 2005, anno in cui decide di chiudere per sempre i tomi di diritto privato e aprire quelli di lingua cinese. Domiciliata in terra italica, viaggia spesso ma mai abbastanza. Ha un debole per il «Far West» cinese, le repubbliche centroasiatiche (ebbene sì, esistono) e la Nuova Via della Seta. Quando non scrive cose per lavoro, scrive cose per diletto.
Twitter: @AleColarizi

Andrea Pira – Nato a Nuoro , ma romano d'adozione. Laureato Lingue e civiltà orientali alla Sapienza nella fu facoltà di Studi orientali. Ha scritto di Asia per l'agenzia NTNN, il Riformista e per il web magazine l'Interprete internazionale. Ha imparato il mestiere del giornalismo al desk di Lettera 22. Si occupa di Cina per MilanoFinanza.
Twitter: @AndreaPira

Marco Zappa - Torinese, ma veneziano di adozione, collabora con China Files dal 2012. Si occupa principalmente di Giappone che frequenta dal 2008 per studio. Di tanto in tanto "scollina" sgraziatamente in Cina e Sudest asiatico. Vive tra Venezia, Tokyo e Berlino, inseguendo il sogno di terminare la sua tesi di dottorato in tempo. Se la cava con alcune lingue straniere, tra cui l'italiano. Alle letture accademiche preferisce Vázquez Montalbán e gli A Tribe Called Quest.
Twitter: @Ondariva


Collaborano o hanno collaborato con China Files (in ordine alfabetico):

Attanasio Ghezzi Cecilia - Nata nel 1980 su una delle punte più occidentali dell'Amerca Latina, viaggia con molto gusto per buona parte della sua adolescenza. Si laurea in Studi Orientali e lavora come archeologa in Etruria e in Asia centrale fino al 2007. Nel 2001 e nel 2007 soggiorna in Cina. Poi frequenta il corso di giornalismo della Fondazione internazionale Lelio e Lisli Basso; insegna cinese per l'Istituto Confucio di Roma e lavora nella sede romana del quotidiano giapponese Yomiuri Shimbun. Dal 2011 è di nuovo a Pechino, come caporedattrice di China Files. Ha un blog sul Fatto Quotidiano e collabora (o ha collaborato) con: Internazionale, Il Domenicale de Il Sole 24 OreL'AltroLeftIl Fatto QuotidianoPubblicoSkyLettera43Linkiesta, le case editrici Rizzoli e Ediesse e il festival di cinema asiatico Asiaticafilmmediale. 
Twitter: @AhQjingshen

Crocenzi Mauro
  - Vive tra Cina e Italia dal 2006. Laureato in Lingue e civiltà orientali presso l’Università di Roma La Sapienza, si specializza in storia tibetana moderna e contemporanea. Dal dottorato di ricerca speso tra Roma e Pechino (Minzu University of China, Biblioteca nazionale, Biblioteca della Beijing University) alla ricerca indipendente, persiste in un percorso di studio in continua trasformazione e approfondimento, che ha per oggetto la rappresentazione dell’identità tibetana in Cina. Segue alcune delle espressioni che muovono nel fermento culturale alternativo di Pechino, con un misto di coinvolgimento e distacco non sempre di facile definizione.

De Carlo Lucia - Laureata nel 2005 in Studi Orientali presso ‘La Sapienza’ di Roma con una tesi di traduzione letteraria, un anno dopo è in Cina, dove tuttora risiede. Per quattro mesi è tirocinante presso l’Istituto Italiano di Cultura di Pechino, dove partecipa all’organizzazione degli eventi culturali in occasione dell’Anno dell’Italia in Cina.  Dal 2007 si dedica principalmente alla traduzione e all’insegnamento dell’italiano presso istituti pubblici e privati. Costante della vita pechinese (soprattutto delle notti rock) e dello studio della lingua cinese, che con il passare del tempo diventa sempre più appassionante.
Twitter: @lucinak

Di Muzio Tania - Laureata in Lingue e civilt¨¤ orientali presso "La Sapienza" di Roma con tesi sul delicato momento di cambio economico della fine degli anni '70, vive da piu di quattro anni tra Est e Ovest , lavora come interprete, traduttrice, insegnante presso istituti pubblici e privati. Dopo Borbona, Europa e America Latina, passa tre anni a Pechino, uno ad Harbin e vari mesi in viggio in questo paese, per conoscere da vicino, confrontare le mille realt¨¤ e imprimere le immagini di questa parte di Asia.  China Files riavviva lo stimolo a conoscere la Cina e le sue dinamiche attuali attraverso gli studi e le ricerche in lingua, traducendo materiale autentico da giornali e riviste. Da Gennaio ¨¨ concentrata sul progetto che vuole dar voce ai blogger cinesi e ai loro caratteri. Le lingue sono segni e decifrarle una passione. Nella costante attività di traduzione, il suo rapporto con questa strana strana lingua cinese si rafforza in una dinamica sfida tra odio e amore. 
Twitter: @tanaut

Marianini Désirée - Laureata in Lingue e Civiltà Orientali all’Universita’ “La Sapienza” di Roma, e’ in Cina da sei anni. Ha studiato, lavorato ma soprattutto vissuto a Tianjin, Beijing e Wuhan. Attualmente è nello staff del Beijing Cultural Heritage Protection Centre, organizzazione non governativa cinese per la protezione del patrimonio culturale di Pechino, una citta’ che difficilmente si riesce a lasciare, specialmente a primavera. È la Producer Tv di China Files.
Twitter: @iwhisperallof

Massaccesi Daniele– Nato a Macerata nel 1982, si laurea in Lingue e Civiltà Orientali all’Università di Roma “La Sapienza”, con una tesi sul sistema pensionistico cinese. Si specializza nella stessa università nel marzo 2007, con una tesi sulla storia dello sviluppo socio-economico in Tibet. In Cina dal 2004, ha studiato presso l’Università di Lingue Straniere di Pechino, lavorato e viaggiato in lungo e in largo, risiedendo principalmente a  Pechino e Canton. Al momento sta portando avanti un dottorato di ricerca in tema di donne migranti, presso il Dipartimento di Sociologia e Studi Demografici dell’Università del Popolo a Pechino.  

Pieranni Simone - Laureato in Scienze Politiche, genovese, vive in Cina dal 2006 ed è tra i fondatori di China Files. Scrive per Il Fatto Quotidiano, Il Manifesto, Wired, Alfabeta2 e collabora con Radio Popolare. Ha pubblicato per L'Asino d'Oro "Cina la primavera mancata" (con A. Talia, A.Spalletta, S.Montrella) e Brand Tibet, per Derive e Approdi con M.Crocenzi. 
Twitter: @simopieranni





Commenti


Desiree wrote:
Ciao Laura, sono sicura che la questione femminile coninvolga tutti i nostri collaboratori, a prescindere dal sesso, grazie di nuovo dell'incoraggiamento e del suggerimento di tematiche, a presto!

laura qi pei wrote:
mi permetto di contattarvi per sollecitare Cecilia, Lucia, Tania e Desiree di (se posso chiedere) occuparsi maggiormente di noi, donne, nell'attesa emancipazione, liberazione. per una differenza sempre più attenta ma profiqua per tutti. Spero di non essere presa per una che straparla, ma per una interessanta alla questione femminile che ora per fortuna non è più una questione, ma rimane ancora problema. un grazie per tutto quello che fate e in bocca al lupo! laura