Yao Ming e Peng Liyuan contro il fumo

La superstar del basket Yao Ming e la famosa soprano Peng Liyuan sono i volti nuovi della Cina nella campagna contro il fumo. Nel mercato mondiale più grande per il tabacco, hanno detto alcuni funzionari statali, la battaglia anti fumo è decisamente difficile”. Entrambi i testimonial ieri hanno presenziato a una riunione dell'associazione cinese sul controllo del tabacco a Pechino: Yao Ming e Peng Liyuan appariranno in alcuni spot nella televisione pubblica, invitando i cinesi a smettere di fumare.

Yao Ming non è nuovo a campagne “progresso”: il giocatore di basket dell'NBA, comparse in una pubblicità del 2006 chiedendo ai cinesi di non mangiare zuppa di pinne di squalo, per salvare gli squali minacciati dall'estinzione. Anche Peng non è nuova a iniziative di carattere sociale: da tempo partecipa a campagne di sensibilizzazione contro l'HIV.
 
“Ci auguriamo che la celebrità ispirino più gente possibile a partecipare alla nostra iniziativa: il pubblico deve essere informato e invitao a condurre una vita più sana, senza consumo di tabacco”, ha detto Xu Guihua, vice direttore dell'associazione sul controllo del tabacco. Circa 350 milioni di cinesi, quasi il 27 per cento della popolazione totale del paese, sono i consumatori di un terzo del tabacco prodotto in tutto il mondo. Ogni anno circa 1 milione di cinese muore di cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari che possono essere direttamente collegate al consumo di tabacco. Il fumo passivo, secondo le ricerche, metterebbe a repentaglio la salute di ulteriori 540 milioni di persone, a causa della carente applicazione dei divieti di fumo nei luoghi pubblici.
 
Huang Jiefu, vice ministro della Sanità, ha ammesso la “lentezza” cinese nell'attuazione dei dettami sul tabacco impartiti dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Approvati anche dalla Cina, dovrebbero essere operativi dal gennaio 2006. Un compito arduo, più che in altri paesi, perché in molte località cinesi l'industria del tabacco è incoraggiata, essendo una delle principali fonte di entrate fiscali dei governi locali.







Commenti